Archivi tag: Pietro Scott Jovane

Habemus papam

Standard

L’elezione del Papa è una faccenda complessa. Viene decisa dai cardinali riuniti in conclave con votazione segreta a maggioranza dei due terzi. Quattro votazioni al giorno, il cui esito è comunicato ai fedeli con la “fumata”, finché non salta fuori il nuovo Papa.
Ebbene, finora pensavamo ingenuamente che la nomina di un amministratore delegato nelle società quotate fosse più semplice. Ma l’investitura della nuova guida di Rcs – c’è voluto un mese, tra incarichi a head hunter, balletti di dichiarazioni alla stampa, trattative frenetiche e più di un mal di pancia – ha dimostrato il contrario. L’incarico è stato offerto a mezzo mondo, ma evidentemente lo stato dei conti del gruppo editoriale (e ancora di più il ricordo della squallida cacciata del bravo Vittorio Colao, che dopo è diventato capo mondiale di Vodafone) non rendevano la poltrona attraente: “Abbiamo ricevuto moltissimi no”, si è lasciato scappare alcuni giorni fa un socio forte del gruppo, buttando un rapido accenno al fatto che la litigiosità tra i pattisti non aiuta certo il processo decisionale.
Adesso il Papa, cioè l’ad, c’è: Pietro Scott Jovane, ex ad Microsoft Italia, 43enne che di rogne deve intendersene, visto il suo passaggio in Telecom (prima Matrix poi Seat). Rimettere in carreggiata Rcs non è cosa facile. E il track record di Scott Jovane in Microsoft non ci risulta sia dei più brillanti. Auguri.

Annunci