Telco non svaluta TI

Doppio brindisi dei soci

di Gaia Giorgio Fedi

Pubblicato su Finanza&Mercati del 05-07-2008
 

Legittimati gli alti valori di carico di Telecom. Forti differenze da Telefonica. Nel bilancio di Mediobanca è sotto il prezzo di Borsa

Telco ratifica i prezzi di carico di Telecom Italia nei bilanci dei propri soci. Dando così una legittimazione ai gap esistenti tra i numeri a bilancio e le quotazioni del titolo. Le indiscrezioni di ieri sulla mancata svalutazione delle azioni – ora valutate 2,69 euro nei conti della holding, contro 1,32 di ieri in Borsa – confermano che gli azionisti di controllo del gruppo tlc possono evitare di consolidare le minusvalenze nei rispettivi bilanci. Con la fairness opinion di un broker internazionale (rumor non confermati indicano Ubs, poiché ritenuto vicino a Telefonica).
C’è da dire, però, che tra i vari azionisti di Telco ci sono notevoli differenze. E non solo per la discrepanza tra i soci italiani e Telefonica. Il gruppo spagnolo per il pacchetto di Olimpia pagò più di tutti (2,82 euro per azione). Ora, dopo che Telco ha rilevato altre azioni (0,91%) a 1,233 euro «mediando» sui valori, vanta un prezzo di carico in trasparenza dei titoli Telecom a 2,76 euro. Invece, i soci italiani (Intesa Sanpaolo e Sintonia) avevano comprato il pacchetto a 2,53 euro. Nel bilancio 2007 di Intesa Sanpaolo però la partecipazione risulta iscritta a 545 milioni, che corrispondono a 1,63 euro per azione (e col trading dovrebbe essere scesa a 1,61).
È andata meglio a Generali e Mediobanca, che anziché comprare le azioni ex novo avevano conferito quelle già in portafoglio (rispettivamente il 4,06 e l’1,54%). Per queste, i valori di carico sono scesi per due ordini di ragioni. La prima è che nella spartizione iniziale delle quote della Telco hanno ricevuto un premio con bonus in azioni (forse perché con il conferimento hanno di fatto rinunciato ai dividendi e assunto una parte di debito). A Generali è andato il 28,1% di Telco (pari al 6,63% di Telecom, ora salito al 6,88%). A Mediobanca il 10,6% della holding (e il 2,5% di Telecom, poi lievitato al 2,6%). La seconda ragione è il successivo trading di Telco. Ora Generali ha le azioni in bilancio a 1,323 miliardi, ovvero 1,48 euro per azione. Mediobanca, che nell’ultimo bilancio disponibile (giugno 2007) aveva un valore di carico di 419,1 milioni, dovrebbe averlo abbassato a 1,2. Sotto i prezzi di Borsa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...